Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Il MEF al FORUM PA 2016

 

 Roma, 27 maggio 2016 – Da martedì 24 maggio a giovedì 26, presso il Palazzo dei Congressi di Roma, si è svolta la 27^ edizione di Forum PA.
Oltre 150 eventi in tre giorni per sollecitare un confronto sull’innovazione nella Pubblica Amministrazione tra governo, amministrazioni, mondo economico, ricerca e cittadinanza organizzata. L’edizione 2016 si è articolata su tre macro-aree tematiche: riforma, sviluppo e tecnologia.
Dopo il successo registrato nel 2015, anche quest’anno il MEF ha preso parte a Forum PA con un progetto di comunicazione che ha previsto iniziative di divulgazione affiancate da un fitto calendario di seminari formativi e approfondimenti tematici volti a diffondere la conoscenza dei processi e delle soluzioni sviluppate dal Ministero per migliorare l’efficacia, l’efficienza e la trasparenza dell’azione amministrativa: Opendata e fabbisogni standard per la gestione delle risorse pubbliche, il procurement pubblico per l’ottimizzazione degli acquisti, l’informatizzazione del processo tributario, integrazione e razionalizzazione delle fonti dati attraverso la Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche, nuove regole di finanza pubblica per gli Enti territoriali, razionalizzazione e valorizzazione degli asset pubblici.
Giovedì 26 maggio il Ministro Pier Carlo Padoan ha inaugurato il convegno "Ripartire dal territorio: le nuove regole di finanza pubblica per gli Enti territoriali, la razionalizzazione e la valorizzazione degli asset pubblici come leve per la crescita" ed ha concluso il convegno "Lo Stato Innovatore: verso una PA 4.0 in un'economia 4.0”.

 Calendario

Di seguito il programma degli eventi che hanno visto protagonista il MEF.

 24 Maggio

La prima giornata del MEF a Forum PA 2016 si è aperta con il workshop organizzato da SOSE, Soluzioni per il Sistema Economico Pubblico e Privato dal titolo “Come cambia l’Italia dei Comuni? Da Opencivitas la fotografia del territorio: i fabbisogni standard e gli Opendata”. Con i dati 2013 oggi è possibile cogliere i cambiamenti avvenuti e le dinamiche che hanno caratterizzato questi ultimi anni al fine di monitorare l'evoluzione del nostro paese. Il progetto OpenCivitas sta ponendo le basi per una revisione della spesa locale dal basso, stimolando la responsabilità degli amministratori locali e favorendo la partecipazione civica: fabbisogni standard, dunque, come bussola di navigazione, punto di riferimento per valutare la spesa degli enti per i servizi pubblici messi a disposizione dei cittadini.

Di qualità della spesa si è parlato nel workshop a cura di Consip dal titolo: “Il Procurement pubblico e gli strumenti di ottimizzazione degli strumenti di acquisto per una migliore qualità nella spesa in beni e servizi”. Il ricorso a strumenti elettronici di acquisto, se sapientemente calibrato, è un formidabile veicolo per una migliore qualità della spesa pubblica. Nell’ambito della diffusione di metodologie e buone pratiche di acquisto, lo strumento elettronico è fattore abilitante, perché permette non solo di portare il processo a una logica semplificata, ma anche di creare valore in termini di efficacia, efficienza e trasparenza dell’azione amministrativa.

Ampio spazio è stato dedicato anche all’esperienza del Mef sui social media. Il panel “Social network, sentiment analisys, piattaforme di comunicazione interattiva: nuovi strumenti per l'ascolto dei cittadini” è stata l’occasione per presentare il processo di stesura delle social media policy del MEF, e poste in consultazione pubblica per un mese. Nell’incontro “esperienza di #pasocial – Il Governo e la nuova comunicazione pubblica” è stato presentato un primo bilancio della sperimentazione del canale Telegram del Ministero, il primo per un’istituzione nazionale, che ha già superato i 500 iscritti.

Allegati

 Galleria fotografica

Galleria fotografica "Il Mef al Forum PA 2016" giornata del 24-05-2016

  Click sulle immagini per ingrandirle

 

 25 Maggio

Focus sull’informatizzazione del Processo Tributario nella seconda giornata di presenza del MEF al Forum PA 2016. Dal 1° dicembre 2015 il Processo Tributario telematico (PTT), che consente l'interazione tra le Commissioni Tributarie (CCTT) e le parti coinvolte (contribuenti e loro difensori, uffici impositori, personale delle segreterie delle CCTT e giudici tributari) rendendo più celeri e semplici gli adempimenti processuali, è una realtà. Oggi, nel corso della tavola rotonda “Processo Tributario Telematico - prime linee guida e casi pratici”, aperta dal Vice Ministro Luigi Casero, si è discusso degli sviluppi normativi e degli impatti organizzativi sugli uffici pubblici e sugli studi professionali. Sono stati presentati i dati relativi ai primi sei mesi di sperimentazione presso le Commissioni Tributarie provinciali e regionali della Toscana e dell'Umbria: al 20 maggio 2016 le due commissioni pilota hanno effettuato in totale 321 depositi telematici di atti processuali mediante l’utilizzo del Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T). Il Processo Tributario Telematico, che costituisce un'opportunità ma non un vincolo, nel corso del 2016 verrà esteso ad altre sei regioni: Abruzzo, Molise, Liguria, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.

Allegati

 Galleria fotografica

Galleria fotografica "Il Mef al Forum PA 2016" giornata del 25-05-2016

  Click sulle immagini per ingrandirle

 

 26 Maggio

La terza giornata del MEF a Forum PA è stata caratterizzata dalla presenza del Ministro Pier Carlo Padoan, intervenuto ad apertura del convegno “Ripartire dal territorio: le nuove regole di finanza pubblica per gli Enti territoriali, la razionalizzazione e la valorizzazione degli asset pubblici come leve per la crescita”, promosso dal Dipartimento del Tesoro e dall’Agenzia del Demanio. Un’occasione per annunciare la firma del protocollo d’intesa tra il MEF e la Corte dei conti per unificare le due banche dati sulle partecipazioni statali della PA, favorendo la semplificazione degli adempimenti di 8.000 enti territoriali: “Un esempio di razionalizzazione della spending review”, ha detto il Ministro spiegando che “La collaborazione tra istituzioni è essenziale per valorizzare al meglio gli asset pubblici, ma anche per la razionalizzazione della spesa utilizzando il modello del federal building per unire diverse funzioni statali sul territorio”.

 Video

 

 I tweet

 
 
 
 

Il Ministro Padoan ha chiuso i lavori del convegno "Lo Stato Innovatore": verso una PA 4.0 in un'economia 4.0”, cui hanno preso parte anche Luigi Ferrara, Capo Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi del MEF e Cristiano Cannarsa, Amministratore Delegato e Presidente di Sogei Spa.
“La Pubblica Amministrazione può essere un motore della crescita, perché la nuova dimensione dell’economia digitale e degli open data può essere sfruttata dalla PA forse meglio che dal settore privato – ha spiegato il Ministro - Nella PA ci sono molte best practice sia italiane che internazionali, evidentemente c’è stato un fallimento gigantesco nella capacità di sfruttare al meglio queste risorse gigantesche. Ora bisogna passare alla generalizzazione di queste best practice: questa è la riforma strutturale fondamentale che è nell’agenda del Governo”.

 Video

 

Nel corso del workshop “Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche e sue prossime evoluzioni” a cura della Ragioneria Generale dello Stato e di Sogei Spa, ampio spazio è stato dedicato alla governance dei dati e alla BDAP come paradigma di integrazione e razionalizzazione delle fonti dati nonché di produzione di informazione di finanza pubblica. La Banca Dati nasce per fornire agli attori istituzionali uno strumento unico, omogeneo e razionalizzato di rilevazione, misurazione ed analisi dei fenomeni della finanza pubblica, a supporto delle decisioni strategiche.

Allegati

Il Panel “Un FOIA per l’Italia: prime reazioni e commenti” a cui è intervenuto il Direttore della Comunicazione Istituzionale del MEF, Roberto Basso, è stata l’occasione per fare il punto sulle iniziative messe in atto dal Ministero per rendere pubblici dati come i fabbisogni standard con il progetto Opencivitas e il percorso di apertura dei dati relativi alla finanza pubblica che sta avviando la Ragioneria generale dello Stato.

 Galleria fotografica

Galleria fotografica "Il Mef al Forum PA 2016" giornata del 26-05-2016

  Clicca sulle immagini per ingrandirle