Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Operazione Cassandra: “Su ipotesi reati Mef parte lesa, attivate procedure sospensioni indagati”

Comunicato Stampa N° 217 del 05/12/2019

In relazione all’inchiesta relativa alla cosiddetta operazione “Cassandra”, riferita oggi in una Conferenza stampa dalla Procura di Roma, il Ministero dell’Economia e delle Finanze esprime piena fiducia nell’attività degli inquirenti e la massima disponibilità di tutte le strutture del Ministero a collaborare con le indagini.
Dalle risultanze di indagine emergono infatti ipotesi di reato e gravi comportamenti fraudolenti attribuiti anche a dirigenti o ex dirigenti delle Agenzie fiscali.
Tali fatti, risalenti ad anni addietro, secondo quanto dichiarato dalle autorità inquirenti, si riferiscono alla gestione immobiliare e finanziaria di alcune società appartenenti al Fondo di previdenza del Ministero.
Si tratta di ipotesi di reato rispetto alle quali il Ministero, i suoi dipendenti e le Agenzie fiscali sono parte lesa.
Per quanto riguarda i due dipendenti delle Agenzie fiscali, sottoposti nella giornata di oggi a misure cautelari, in riferimento al ruolo da essi svolto nell’ambito delle suddette attività immobiliari e finanziarie. L'Amministrazione economico-finanziaria ha immediatamente avviato le procedure necessarie alla loro sospensione sia dagli incarichi interni alle Agenzie sia, per quanto riguarda il dr. Massimo Pietrangeli, dal ruolo di Presidente del Fondo.
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze seguirà lo sviluppo delle indagini con grande attenzione, anche attivando le procedure previste di accertamento interno, con la ferma intenzione di porre in essere tutte le misure amministrative ed organizzative che l’accertamento dei fatti renderà opportune e necessarie.

Roma 05/12/2019

Cerca nell'archivio dei comunicati