Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzePrivatizzazioni: precisazione in merito a Eni

Comunicato Stampa N° 224 del 21/11/2013

In merito alla volontà annunciata dal Governo di effettuare operazioni di valorizzazione degli asset dello Stato, attraverso il Tesoro il Governo rende disponibili alcune precisazioni relative alle società Eni.

Nel luglio 2012, l’Assemblea dell’Eni ha deliberato un piano di buy-back di azioni proprie fino ad un massimo del 10% delle azioni in circolazione. L’operazione di acquisto di azioni sarà realizzata dalla società con modalità e tempi compatibili con la struttura patrimoniale e finanziaria del Gruppo.
Qualora il piano di buy-back fosse integralmente realizzato da Eni e l’Assemblea degli azionisti deliberasse l’annullamento delle azioni proprie in portafoglio, la partecipazione pubblica detenuta dal Ministero dell’economia e delle finanze e da CDP, pari ad oggi al 30,1% complessivo, si incrementerebbe a poco più del 33% del capitale di Eni.
La successiva cessione sul mercato di circa il 3% da parte del Ministero assicurerebbe comunque il mantenimento di una partecipazione pubblica complessiva al capitale di Eni superiore alla soglia OPA del 30%.
 

Roma 21/11/2013

Cerca nell'archivio dei comunicati