Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Comunicato congiunto dei ministri Ciampi, Visco e Lafontaine

Comunicato Stampa del 19/11/1998

Roma, 19 Novembre 1998

COMUNICATO CONGIUNTO CIAMPI-VISCO-LAFONTAINE

Si sono incontrati oggi a Roma al Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, il Ministro delle Finanze della Repubblica Tedesca Oskar Lafontaine, il Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica, Carlo Azeglio Ciampi, e il Ministro delle Finanze Vincenzo Visco. Nel cordiale incontro sono state affrontate le seguenti tematiche:

I tre ministri hanno ricordato che l'Italia e la Germania – paesi fondatori dell'Europa comunitaria – hanno una comune responsabilità nello storico passaggio che i nostri popoli compiranno il primo gennaio prossimo.

L'euro deve nascere stabile quale frutto della cultura della stabilità affermatasi in tutti i paesi partecipanti all'euro. Su questa stabilità e possibile fondere una politica vigorosa di sviluppo e di occupazione.

I tre ministri hanno ribadito l'impegno a rispettare integralmente il Patto di stabilità e di crescita, concordato al Consiglio europeo di Amsterdam.

L'autonomia della Banca Centrale Europea è patrimonio dell'Unione, stabilito dal Trattato di Maastricht Lafontaine, Ciampi, Visco auspicano che il Consiglio ECOFIN e la BCE attuino una continua collaborazione dialettica e costruttiva sulla valutazione delle condizioni dell'economia, al fine di attuare una politica di bilancio e una politica monetaria che favoriscono la crescita nella stabilità.

I ministri hanno ravvisato la necessità che si realizzzi in Europa una politica dei redditi coerente con gli obiettivi di crescita e di stabilità. Per evitare squilibri all'interno dell'Unione e attuare le riforme strutturali necessarie per rafforzare la competitività delle nostre economie; è auspicabile che la pratica della concertazione tra le parti sociali si estenda a livello europeo, nell'ambito di un efficace coordinamento con la politica monetaria e quelle di bilancio.

È necessario avviare un collaborazione con i nostri principali partner mondiali per assicurare un quadro di stabilità nelle relazioni monetarie internazionali. In questo quadro, i tre ministri hanno ribadito le responsabilità che l'Europa ha nell'assicurare la stabilità finanziaria mondiale attraverso il rafforzamento delle istituzioni internazionali. Un ruolo prominente dovrà essere svolto dell'Interim Commitee del FMI, quale organo di espressione degli orientamenti generali che il FMI deve attuare.

19/11/1998