Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Giorgetti in audizione su Nadef: attenzione ai più fragili

Manovra in Parlamento al massimo entro tre settimane

Roma, 9 novembre 2022 – Il ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti è intervenuto in audizione presso le Commissioni speciali riunite di Camera e Senato per illustrare la Nota di aggiornamento del Def presentata dal Governo, in considerazione del nuovo quadro programmatico macroeconomico e di finanza pubblica.

Affronto questo impegno con responsabilità, realismo e prudenza”, ha affermato Giorgetti in apertura della sua relazione. “Le difficoltà che abbiamo affrontato nel corso degli ultimi anni - ha aggiunto - hanno dimostrato che l'Italia ha una capacità di adattamento e di ripresa notevole. Pertanto il governo intende sostenerne i sacrifici, con un approccio prudente e responsabile che permetta al contempo di migliorare le prospettive economiche del nostro Paese e garantire la sostenibilità”.

Giorgetti, nel confermare che per il 2023 saranno destinati almeno 21 miliardi di euro al contrasto dei costi energetici, ha evidenziato come la politica di bilancio proseguirà nel solco degli interventi finora adottati per limitare quanto più possibile l'impatto dell'elevata inflazione sui bilanci delle famiglie, in particolare quelle più fragili, e salvaguardare la competitività del tessuto imprenditoriale nazionale.

È infatti previsto il rinnovo delle misure relative ai crediti di imposta in favore delle imprese per l'acquisto di energia e gas, al contenimento degli oneri generali di sistema per le utenze di energia elettrica e gas, al taglio al 5% dell'IVA sui consumi di gas e alla proroga delle agevolazioni tariffarie per i consumi elettrici e di gas in favore degli utenti domestici economicamente svantaggiati. Contro il caro energia sono allo studio anche interventi per predisporre uno strumento che renda possibile, per alcune categorie, la rateizzazione degli oneri per l'energia elettrica.

Riguardo al capitolo della spesa pensionistica, il ministro ha sottolineato che nel periodo 2022-2025 la spesa - per effetto del meccanismo d’indicizzazione all’inflazione - avrà un incremento per oltre 50 miliardi, mentre ha annunciato che nella giornata odierna procederà alla firma del decreto di adeguamento delle pensioni in base ai dati Istat (la relativa spesa aumenterà del 7,3%).

La pressione fiscale è invece indicata al 43,8% del Pil nel 2022, mentre nel prossimo triennio è prevista una riduzione annua media di circa 0,4 punti percentuali, attestandosi al 42,5% del Pil nel 2025.

In vista della manovra il governo ha inoltre allo studio l'estensione della soglia di ricavi e compensi per le partite Iva che aderiscono al regime forfetario e un regime sostitutivo opzionale, la cosiddetta flat tax incrementale che il ministro ha giudicato “positiva”, per i titolari di redditi da lavoro o di impresa non aderenti al regime forfetario. Le risorse per queste e altre misure, ha ribadito Giorgetti, dovranno essere trovate nei risparmi di spesa o nella manutenzione di altre misure.

Tra le modifiche oggetto della prossima legge di bilancio ci sarà anche la rivisitazione del superbonus, “sul 110 serve una razionalizzazione, non un’eliminazione. Mai visto - ha detto in audizione - una norma che destina così tanto a così pochi”. Giorgetti ha anche annunciato un focus sull’offerta sui lavori pubblici. Giorgetti ha anche sottolineato la disponibilità del governo ad avviare una riflessione comune per gestire le difficolta sulla cessione dei crediti, mentre il cuneo fiscale e il recupero del potere di acquisto dei lavoratori sarà al centro del confronto che il governo avvierà con le parti sociali.

La prossima legge di bilancio, ha infine chiarito, sarà presentata al Parlamento al massimo entro tre settimane: “Sarò felice - ha concluso - di affrettare questo termine e faremo ogni sforzo per risolvere tutte le problematiche di natura tecnica nel più breve tempo possibile”.

 Audizione

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.