Ti trovi in:

Privatizzazione ENAV S.p.A.

Introduzione

Dopo l’approdo in borsa, il 27 ottobre 2015, di Poste Italiane, il 26 luglio 2016 è avvenuto l’avvio delle negoziazioni di ENAV S.p.A (Ente Nazionale di Assistenza al Volo). È un’ulteriore importante operazione del programma di privatizzazioni del Governo, che ha l’obiettivo di rafforzare la Società, potenziare il mercato dei capitali e reperire risorse finanziarie da destinare alla riduzione del debito. ENAV ha chiuso la sua prima giornata di contrattazioni a 3,65 euro per azione, il 10,6% sopra il prezzo di collocamento di 3,30 euro per azione. “Molto soddisfatto” per l’andamento del titolo ENAV si è detto il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che nel giorno di avvio delle negoziazioni in borsa ha sottolineato il successo dell’operazione nonostante la fase di turbolenza che stanno attraversando i mercati per il dopo Brexit "Il risultato è stato possibile grazie al lavoro svolto dal management e dai vari professionisti che hanno contribuito a costruire questo successo. Il governo – ha dichiarato il Ministro - sta dando concretezza al suo programma, proseguendo con un serio e coraggioso percorso di privatizzazioni".

ENAV è la società che fornisce il servizio del Controllo del Traffico Aereo, nonché gli altri servizi essenziali per la navigazione, nei cieli italiani e negli aeroporti civili nazionali, con livelli sempre crescenti di sicurezza, efficienza e regolarità. ENAV è parte integrante del network aereo internazionale e si posiziona tra i primi service provider europei per i livelli e la qualità del servizio offerti. La società oltre a gestire lo spazio aereo nazionale, è presente anche sui mercati internazionali, in particolare nel sud-est asiatico con la controllata Enav Asia Pacific.

La privatizzazione, secondo quanto disposto dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del Maggio 2014, prevede la cessione fino al 49 per cento del capitale di ENAV mediante operazioni di IPO (Offerta Pubblica Iniziale). L'Offerta Globale, partita l'11 luglio 2016, ha avuto come oggetto un quantitativo massimo di 230 milioni di azioni ordinarie, pari al 42,5% del capitale sociale. L’Offerta globale, che si è svolta dall’11 luglio al 21 luglio, si è realizzata attraverso un’Offerta Pubblica in Italia, rivolta al pubblico indistinto e ai dipendenti del Gruppo ENAV e avente ad oggetto un minimo di 23 milioni di azioni (pari al 10% dell'Offerta Globale), e attraverso il collocamento rivolto a Investitori Istituzionali italiani ed esteri, avente ad oggetto 207 milioni di azioni (pari al 90% dell’Offerta Globale).

Il Prezzo di Offerta e il Prezzo Istituzionale sono stati entrambi fissati in 3,30 euro per azione. "Non si può non sottolineare - ha dichiarato il ministro Padoan - che la domanda è stata pari a circa 8 volte l'offerta. Hanno aderito all'offerta sia risparmiatori e dipendenti, sia grandi investitori italiani e stranieri". Fabrizio Pagani, capo della segreteria tecnica del ministro, ha evidenziato che “Enav è la prima società di controllo del traffico aereo ad arrivare in borsa. Il valore tecnologico, la professionalità dei suoi controllori di volo, le capacità del management sono state testimoniate dall’apprezzamento che gli investitori hanno dimostrato negli ultimi mesi”.

Il 2 agosto 2016 Mediobanca, anche in nome e per conto degli altri Global Coordinator, ha esercitato integralmente ed in anticipo rispetto al termine ultimo, l’opzione Greenshoe concessa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per complessive 22.600.000 azioni ordinarie. Inclusa l’opzione Greenshoe, l’offerta globale di vendita ha quindi riguardato 252.600.000 azioni ordinarie, pari a circa il 46,6% del capitale, per un controvalore complessivo di circa 834 milioni di euro.

I dati

L'Offerta Globale

Offerente: Ministero dell'Economia e delle Finanze
Quando si è svolta: dall’11 luglio 2016 al 21 luglio 2016
Quota del capitale in offerta: 42,5% (46,6% in caso di integrale esercizio dell’Opzione Greenshoe)
Valore dell’Offerta: 759 milioni (circa Euro 834 milioni in caso di integrale esercizio dell’Opzione Greenshoe)
Prezzo di Offerta: 3,30 Euro
Dimensione: 230 milioni di Azioni
Allocazione:
- OPV per Pubblico Indistinto e Dipendenti ENAV: 23 milioni di azioni (pari al 10% dell'Offerta globale)
- Investitori Istituzionali italiani ed esteri: 207 milioni di azioni (pari al 90% dell’offerta globale)
Opzione Greenshoe (ove esercitata, riservata agli istituzionali): 22,6 milioni di azioni
Oversubscription globale: circa 8 volte

L'OPV in sintesi

Quando si è svolta: dall’11 luglio 2016 al 21 luglio 2016
Prezzo definitivo: 3,30 Euro
Richiedenti: 16.413 di cui n. 659 dipendenti del Gruppo ENAV
Quantità azioni richieste: 55.034.500 Azioni
Oversubscription OPV (rispetto alla quantità offerta): 2,4 volte
Quantità assegnata al pubblico: 23 milioni di azioni

L'Offerta Istituzionale in sintesi

Prezzo definitivo: 3,30 Euro
Domanda: 1.759 milioni di azioni
Oversubscription (Rispetto alla quantità offerta): 8,5 volte (7,7 volte considerando l’opzione Greenshoe)
Quantità assegnata: 207 milioni di azioni (ulteriori 22,6 milioni di azioni con piena adesione all’opzione Greenshoe)

Comunicati ufficiali

02/08/2016 - Offerta Globale di Vendita: esercitata integralmente l'Opzione Greenshoe
26/07/2016 - Padoan, molto soddisfatto per l’avvio in borsa di Enav
21/07/2016 - ENAV, conclusa con successo l'offerta di azioni
07/07/2016 - Lunedì 11 luglio 2016 parte la privatizzazione di Enav
29/09/2015 - ENAV: definita la struttura del consorzio di garanzia e collocamento
26/06/2014 - Enav: per la privatizzazione il MEF seleziona Rothschild quale consulente finanziario e lo Studio Shearman & Sterling quale consulente legale
16/05/2014 - Approvati definitivamente dal Consiglio dei Ministri i due Dpcm sulla privatizzazione di Poste italiane spa e Enav spa

I tweet

Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora