Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeI MINISTRI DELLE FINANZE E I LEADER DELLA SALUTE GLOBALE MANTENGONO L'IMPEGNO DI COMBATTERE IL MORBO-KILLER DI MILIONI DI BAMBINI - UN NEMICO CHE SI PUO' PREVENIRE. Cerimonia di Firma segna l'avvio della fase operativa dell'Advance Market Commitment (AMC) per accelerare lo sviluppo di vaccini efficaci contro lo pneumococco/MINISTERS OF FINANCE AND GLOBAL HEALTH LEADERS FULFILL PROMISE TO COMBAT WORLD'S GREATEST VACCINE-PREVENTABLE KILLER OF CHILDREN Signatory Event Marks the Start of Advance Market Commitment To Speed Up Delivery of Pneumococcal Vaccines

Comunicato Stampa N° 90 del 13/06/2009

Lecce, 12 giugno 2009 - I Ministri delle Finanze di Italia, Canada e Russia, con i rappresentanti del Regno Unito, della Norvegia e della Bill & Melinda Gates Foundation; assieme al Gruppo della Banca Mondiale, l'Alleanza GAVI, l'UNICEF e l'OMS, hanno formalmente dato avvio alla fase di attuazione del progetto pilota Advance Market Commitment (AMC), volto ad accelerare l'introduzione di vaccini contro le malattie da pneumococco nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS): in questo modo, i donatori hanno tenuto fede all'impegno di fornire 1,5 miliardi di dollari precedentemente assunto a Roma il 9 febbraio 2007, quando decisero di adottare l'approccio innovativo AMC con l'obiettivo di salvare vite umane nei paesi più poveri del pianeta.

Le malattie da pneumococco uccidono 1,6 milioni di persone ogni anno - tra le quali fino a un milione di bambini con meno di cinque anni. Il 90 per cento di questi decessi avviene nei PVS. La polmonite, una delle più comuni manifestazioni dello pneumococco, è responsabile di un quarto della mortalità infantile, il che la rende la maggiore causa di morte dei bambini. Il GAVI stima che il progetto pilota AMC per lo pneumococco potrebbe prevenire entro il 2030 oltre sette milioni di decessi tra i bambini, contribuendo così in modo significativo al raggiungimento dell'Obiettivo di Sviluppo del Millennio relativo alla salute infantile (MDG4).

Si tratta di un importantissimo traguardo, raggiunto a solo tre anni e mezzo dal Tremonti Report che proponeva ai Ministri finanziari del G8 di sperimentare concretamente il modello teorico di investimento denominato Advance Market Commitments (AMCs). Gli AMCs hanno come obiettivo quello di stimolare lo sviluppo e la produzione di vaccini adatti alle esigenze dei PVS, attraverso la creazione di incentivi di mercato affinché i produttori di vaccini investano le consistenti somme necessarie per la ricerca e la creazione di capacità produttiva.

"Tre anni e mezzo è un tempo infinito per chi è povero e malato, ma è un tempo relativamente breve per tradurre un'idea così articolata e innovativa in un progetto concreto" ha detto il Ministro dell'Economia e delle Finanze italiano Giulio Tremonti. "L'Italia è orgogliosa di sostenere l'iniziativa AMC: l'immunizzazione è un investimento nel capitale umano che nel lungo periodo sostiene lo sviluppo economico.".

In genere, le case farmaceutiche sono poco interessate ad investire nella ricerca, nello sviluppo e nella produzione di vaccini per i paesi poveri perché questi non sono in grado di acquistarli. Attraverso lo schema AMC, i paesi donatori prendono un impegno finanziario per garantire il prezzo dei vaccini - qualora questi siano effettivamente individuati e sviluppati. Da parte loro, le imprese che partecipano all'AMC prenderanno l'impegno, legalmente vincolante, di garantire l'offerta di vaccini a un prezzo inferiore e sostenibile, una volta che le risorse messe a disposizione dei donatori si siano esaurite.

L'AMC contro le malattie da pneumococco incentiverà dunque la realizzazione di nuovi impianti produttivi mirati ai vaccini contro lo pneumococco. Ciò porterà, nel lungo periodo, alla creazione di un mercato auto-sostenibile che offra prezzi che i paesi beneficiari potranno permettersi. I vaccini contro lo pneumococco attualmente disponibili sono venduti sul mercato dei paesi industrializzati a più di 70 dollari. Grazie all' AMC, il prezzo di lungo periodo per i PVS scenderà a 3,5 dollari. Nel giugno 2008 il Consiglio di Amministrazione del GAVI ha confermato il suo impegno a rendere disponibili nel tempo 1,3 miliardi di dollari per co-finanziare l'acquisto dei vaccini da pneumococco in favore di quei paesi poveri che avranno interesse ad acquistarli. Il GAVI spera di sostenere l'introduzione di questo tipo di vaccini in sessanta paesi tra i poveri del mondo entro il 2015.

"Vorrei manifestare il mio pieno appoggio al progetto pilota AMC. Tale innovativo meccanismo, che ora diviene operativo per lo pneumococco ma che spero possa estendersi ad altri tipi di malattie, rende possibile l'accesso ai vaccini a coloro che ne hanno bisogno - gli abitanti dei PVS" ha detto il Dr. Richard Sezibera, Ministro della Salute del Rwanda. "Offre all'industria farmaceutica - compresa quella del Sud del mondo - la certezza di un mercato e di un ragionevole profitto, mentre allo stesso tempo permetterà a paesi come il mio l'opportunità di affrontare le grandi sfide della salute che riguardano la nostra gente"-

Con la cerimonia odierna, i donatori rendono l'AMC pienamente operativo, aiutando la creazione di un nuovo mercato. Tutte le parti coinvolte hanno firmato i documenti legali che definiscono i loro rispettivi ruoli: oltre al sostegno finanziario, il GAVI fornirà un supporto logistico e di programmazione; a seguito dell'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione, la Banca Mondiale fornirà la piattaforma finanziaria necessaria al funzionamento efficace dell'AMC; l'OMS si occuperà della pre-qualifica dei vaccini mentre l'UNICEF sarà responsabile dell'acquisto e della distribuzione, a livello mondiale, per conto dei governi beneficiari.

Le imprese farmaceutiche interessate al progetto potranno registrarsi presso il Segretariato AMC dal 15 giugno 2009 in poi. Le risorse dei donatori saranno accessibili solo quando sarà certificato che i vaccini candidati rispettino i criteri tecnici prestabili, e qualora vengano richiesti dai PVS.

Alla cerimonia, presenziata dal Ministro Tremonti e presieduta dal Prof. David Fleming, uno dei principali architetti del modello AMC, hanno partecipato i Ministri delle Finanze e alti funzionari dei paesi donatori e beneficiari, la Bill and Melinda Gates Foundation, il Chief Executive Officer dell'Allenza GAVI, Julian Lob-Levyt, il Presidente del Gruppo della Banca Mondiale, Robert B. Zoellick, e i rappresentanti delle due maggiori associazioni mondiali di industrie farmaceutiche - International Federation of Pharmaceutical Manufacturers Associations (IFPMA) e the Developing Countries Vaccine Manufacturers' Network (DCVMN) - rispettivamente dei paesi industrializzati e dei PVS.

Per maggiori approfondimenti consultare il sito del Mef

Contributi dei donatori all'AMC (dollari USA)
Italia $635 milioni
Regno Unito $485 milioni
Canada $200 milioni
Russia $ 80 milioni
Norvegia $ 50 milioni
Bill & Melinda Gates Foundation $ 50 milioni
TOTALE $ 1.5 miliardi

*****

Lecce, Italy, 12 June 2009 - The Finance Ministers of Italy, Canada and Russia, together with the United Kingdom, Norway and the Bill & Melinda Gates Foundation, the World Bank Group, the GAVI Alliance, UNICEF and WHO, formally activated the implementation phase of the Advance Market Commitment (AMC) pilot project to accelerate introduction of vaccines against pneumococcal diseases in developing countries. In so doing, donors delivered on their $1.5-billion commitment, made in Rome on February 9 2007, when they decided to adopt the innovative AMC approach to save lives in the world's poorest nations.

Pneumococcal diseases claim 1.6 million lives each year - including up to one million children under five, with more than 90 percent of these deaths occurring in developing countries. Pneumonia, the most common form of serious pneumococcal disease, accounts for one in every five child deaths, making it the leading cause of death among young children. GAVI estimates that the AMC pneumococcal pilot could prevent more than seven million childhood deaths by 2030, substantially contributing to the achievement of the Millennium Development Goal on Child Health (MDG4).

Today's milestone was reached only three and a half years after the Tremonti Report, which proposed to the G8 Finance Ministers that the investment model known as Advanced Market Commitments (AMCs) be put into practice. AMCs aim at encouraging the development and production of vaccines tailored to the needs of developing countries by creating market incentives for vaccine makers to invest the considerable sums required to conduct research or build manufacturing capacity.

"Three and a half years is a very long time for the poor and the sick, but it is a short time to translate what is a complex and innovative idea into a concrete project" said the Italian Finance Minister Giulio Tremonti. "Italy is proud to support the AMC initiative: immunization is an investment in human capital that fosters long term economic development."

Normally pharmaceutical companies have little interest in investing in research, development and manufacturing of vaccines for the developing world because countries usually cannot afford them. Through an AMC, donors commit money to guarantee the price of vaccines once they have been developed and manufactured, thus creating the potential for a viable future market. In turn, companies that participate in the AMC will make legally binding commitments to supply the vaccines at lower and sustainable prices after the donor funds are spent.

The AMC against pneumococcal disease will prompt the establishment of new production plants dedicated to pneumococcal vaccines. Over the long term, this will create a self-sustainable market at affordable prices for recipient countries. The currently existing pneumococcal vaccine is sold at over US$70 in industrialized countries. But thanks to the AMC, the long term price for developingcountries will be US$ 3.50. In June 2008 the GAVI Alliance Board confirmed its intent to provide US$1.3 billion to support the purchase of pneumococcal vaccines by poor countries interested in buying them. GAVI hopes to assist up to 60 of the world's poorest countries to introduce these vaccines by 2015.

"I endorse the Advance Commitment being launched today. This innovative mechanism, now launched for pneumococcal vaccine but which I hope will extend to other diseases, enables those who need vaccines in the developing world to access them" said Dr. Richard Sezibera, the Minister of Health of Rwanda. "It gives industry - including industry in the developing world - certainty of a market and reasonable profit while on the other, offering the countries like mine the opportunity to deal with the major health challenges affecting our people".

With today's ceremony, donors are making the AMC fully operational, helping create a new market with all parties having signed the package of legal agreements that outline their respective roles. In addition to financial support, GAVI will provide administrative and programmatic support. As agreed at a recent Board meeting, the World Bank will provide the financial services platform to ensure the AMC works effectively. WHO will pre-qualify the vaccines, and UNICEF will be responsible for vaccine procurement and international distribution on behalf of governments.

Pharmaceutical companies can register their interest in participating in the AMC from 15 June 2009. Donor funds are not provided until after the proposed vaccines have met stringent, pre-agreed technical criteria and developing countries request them.

The ceremony, hosted by Minister Tremonti - and chaired by Professor David Fleming, one of the chief architects of the AMC concept and model - witnessed the participation of the Finance Ministers and other senior officials of donor and implementing countries, the Bill and Melinda Gates Foundation, GAVI Alliance CEO, Julian Lob-Levyt, the World Bank Group President, Robert B. Zoellick, along with representatives of the two major pharmaceutical associations representing both developed and developing world manufacturers - International Federation of Pharmaceutical Manufacturers Associations (IFPMA) and the Developing Countries Vaccine Manufacturers' Network (DCVMN).

AMC donor contributions (US$)

Italy $635 million
UK $485 million
Canada $200 million
Russia $ 80 million
Norway $ 50 million
The Bill & Melinda Gates Foundation $ 50 million

TOTAL $ 1.5 Billion

Roma 13/06/2009

Sintesi vocale

Selezionare la funzione "Ascolta il comunicato" per eseguire la sintesi vocale del comunicato stesso. Una seconda selezione della stessa funzione mette in pausa la voce. Selezionare la voce "Ferma la sintesi vocale" per eseguire la funzione di stop del sistema.

Cerca nell'archivio dei comunicati