Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

 Riferimenti normativi:

L’attuale Servizio di Controllo Interno del Ministero dell'economia e delle finanze (Se.C.In.) è il risultato della nuova realtà organizzativo-istituzionale delineata dal decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (PDF, 119 KB) (e successive modifiche), recante la “Riforma dell’organizzazione del Governo” che ha previsto, tra l’altro, la nascita del Ministero dell’economia e delle finanze, a seguito dell’unificazione del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e del Ministero delle finanze.
La struttura è regolata dal decreto del Presidente della Repubblica 3 luglio 2003, n. 227 (PDF, 34 KB), recante il “Regolamento per la riorganizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministero dell’economia e delle finanze” che, unificando i due precedenti Servizi (settore tesoro – settore finanze), istituisce un unico Servizio di Controllo Interno e ne definisce le funzioni ed i compiti.
Con il decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, la direzione del Servizio è affidata ad un organo monocratico o composto da 3 membri, tra cui viene nominato un Presidente.

Il Servizio di Controllo Interno dell’ex Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica è stato istituito con decreto ministeriale 18 dicembre 1995 e successivamente collocato tra uffici di diretta collaborazione del Ministro con decreto del Presidente della Repubblica 22 settembre 2000, n. 451.
Il Servizio di Controllo Interno dell’ex Ministero delle finanze è stato istituito con decreto ministeriale 5 giugno 1995, n. 241, e contestualmente ne è stata disciplinata l’organizzazione interna con decreto ministeriale n. 5212. Il decreto del Presidente della Repubblica 6 aprile 2001, n. 121, abrogando tali disposizioni, ha incluso il Servizio tra gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro.

Contatti

O.I.V. – Organismo Indipendente di Valutazione della performance
Ministero dell’Economia e delle Finanze