Presidenza Italiana del G7: il MEF al lavoro su crescita e inclusione sociale

Dal primo gennaio 2017 l’Italia ha assunto la Presidenza del G7, il gruppo informale composto dai sette Paesi con le maggiori economie del mondo: Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e, appunto, Italia. Anche le istituzioni europee partecipano ai lavori del G7. Il gruppo dei “sette Grandi” non è un organismo internazionale vero e proprio, quanto piuttosto una modalità di confronto fra i leader e fra i diversi ministri su tematiche di interesse globale. La natura informale degli incontri è considerata adatta a favorire discussioni approfondite e l’individuazione di soluzioni condivise alle problematiche che vengono affrontate.
Il G7 è privo di una struttura amministrativa. I paesi che lo compongono turnano ogni anno nell’assumerne la presidenza. L’Italia, quindi, è presidente del gruppo dei Sette per l’intero 2017.
Molti gli appuntamenti in programma che sono indicati nel calendario ufficiale sul sito ufficiale della Presidenza italiana del G7.
Per il Ministero dell’Economia e delle Finanze l’appuntamento principale in agenda è il G7 Finance Meeting, ovvero la riunione, che avrà luogo a Bari dall'11 al 13 maggio, alla quale partecipano i ministri delle finanze dei sette Paesi, i rispettivi governatori delle banche centrali, il commissario europeo per gli affari economici e monetari, il presidente dell'Eurogruppo nonché i vertici delle principali organizzazioni internazionali. In agenda le tematiche legate alla crescita economica e sociale, alla lotta alle disuguaglianze, alle politiche per l’inclusione. Si discuterà anche di coordinamento delle istituzioni finanziarie internazionali, tassazione internazionale, potenziamento della sicurezza intesa come bene pubblico globale.
I lavori di Bari si apriranno con un simposio a porte chiuse fra i Sette animato da interventi di esperti di fama internazionale. Per la rilevanza dei temi affrontati, il G7 Finance meeting si colloca tradizionalmente a ridosso dell’appuntamento annuale più importante di ogni Presidenza del gruppo dei Sette Grandi: il summit dei capi di Stato e di Governo a Taormina il 26 e 27 maggio.
I lavori preparatori sono già in corso al Dipartimento del Tesoro che per il Ministero dell’Economia e delle Finanze cura i dossier G7 attraverso contatti costanti e frequenti riunioni fra i delegati. I deputy G7, ovvero “i vice” dei ministri finanziari si sono già incontrati in una due giorni di lavori il 23-24 febbraio per una prima valutazione dei dossier che saranno oggetto di discussione da parte dei ministri a Bari. L’incontro è stato presieduto dal Direttore Generale del Tesoro, nonché deputy per l’Italia, Vincenzo La Via, e vi ha partecipato anche il Direttore Generale del Dipartimento Finanze del MEF, Fabrizia Lapecorella.

Giornalisti e staff tecnici riceveranno il loro badge al Media Centre (sportello registrazione stampa) presso il Palace Hotel di Bari. Sarà richiesto un documento d’identificazione. Il badge potrà essere ritirato a partire da giovedì 11 maggio, dalle ore 12.00 alle 20.00.

Si ricorda che non è possibile effettuare la registrazione sul posto.

 

G7 Finance Meeting - Flickr

 

Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora