Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeConcambio via sindacato: risultati del riacquisto del BTP Italia in scadenza a novembre e della contestuale riapertura dei titoli nominali

Comunicato Stampa N° 85 del 25/05/2017

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i risultati del concambio via sindacato, realizzato tramite riacquisto del BTP Italia in scadenza il 12 novembre 2017 (ISIN IT0004969207) e contestuale emissione di ulteriori tranche dei seguenti titoli: BTP 01/02/2020, BTP 01/03/2025, BTP 01/11/2027, BTP 01/03/2032, CCTeu 15/07/2023. Il regolamento dell’operazione è fissato per il 1° giugno p.v.
Il BTP Italia è stato riacquistato per un importo nominale di 4,2 miliardi di euro al prezzo di 101,74.
Per i titoli emessi, l’importo ed i rispettivi prezzi di collocamento sono stati i seguenti:

Titolo Cedola Scadenza ISIN Ammontare collocato (mln €) Prezzo di collocamento
BTP 4,50% 01/02/2020 (ISIN IT0003644769) 750,00 111,474
BTP 5,00% 01/03/2025 (ISIN IT0004513641) 850,00 123,979
BTP 6,50% 01/11/2027 (ISIN IT0001174611) 750,00 140,502
BTP 1,65% 01/03/2032 (ISIN IT0005094088) 950,00 90,387
CCTeu   15/07/2023 (ISIN IT0005185456) 900,00 99,920

L' operazione di concambio è stata effettuata mediante sindacato, costituito da Banca IMI S.p.A. e UniCredit S.p.A.
Con successivo comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze sarà specificata la composizione della domanda.

Questo documento non può essere distribuito, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d'America, Australia, Canada o Giappone. Questo documento (e le informazioni in esso contenute) non contiene e non costituisce un'offerta di vendita o un offerta di acquisto di strumenti finanziari negli Stati Uniti d'America, Australia, Canada o Giappone o in altre giurisdizioni dove tale offerta sarebbe illegale. Gli strumenti finanziari a cui viene fatto riferimento non sono stati e non saranno registrati ai sensi del U.S. Securities Act of 1933, come modificato (il “Securities Act”) e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d'America o a U.S. persons, salvo il caso in cui siano registrati ai sensi del Securities Act o sulla base di esenzioni applicabili ai sensi del Securities Act. Tali strumenti finanziari non saranno oggetto di alcuna offerta pubblica negli Stati Uniti d'America.

Roma 25/05/2017
EN

Cerca nell'archivio dei comunicati