Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Global Bond: introdotte le Clausole di Azione Collettiva / Introduction of Collective Action Clauses in Global Bond documentation

Comunicato Stampa del 16/06/2003

Roma, 16 giugno 2003

Global Bond: introdotte le Clausole di Azione Collettiva / Introduction of Collective Action Clauses in Global Bond documentation

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze comunica che la Repubblica italiana (Aa2/AA/AA) ha introdotto le Clausole di Azione Collettiva (CACs) nella documentazione di tutti i titoli regolamentati dalla legge di New York che saranno emessi successivamente al 16 giugno 2003.

La SEC americana il 13 giugno 2003 ha approvato il nuovo modulo di registrazione comprendente un prospetto base in relazione alle CACs. Copia di tale modulo di registrazione, n. 333-106089, è reperibile presso il sito internet della SEC americana, www.sec.gov -Collegamento a sito esterno .

Nell'ultimo incontro dell'International Monetary and Financial Committee, che si è tenuto a Washington il 12 aprile 2003, è stato formalizzato l'impegno di introdurre le CACs. In quella sede i Ministri delle Finanze dell'Unione Europea hanno comunicato che, da giugno di quest'anno, i paesi dell'Unione che emettono titoli sotto giurisdizione estera avrebbero incluso le CACs nella relativa documentazione (il testo del comunicato è disponibile sul sito internet del Fondo Monetario Internazionale, http://www.imf.org/external/np/cm/2003/041203.htm -Collegamento a sito esterno ).

Secondo la nuova documentazione:

  • le modifiche che riguardano le materie riservate enunciate nei titoli di una specifica serie, comprese le variazioni relative al pagamento e ad altri importanti termini del prestito, possono essere effettuate con il consenso dei possessori del 75% dell'ammontare di capitale complessivo dei titoli in essere di quella serie;
  • nel caso in cui si verifichi e persista un evento di default di quelli descritti nei titoli di una particolare serie, i possessori di almeno il 25% dell'ammontare di capitale complessivo dei titoli in essere di quella serie possono, previa comunicazione scritta, dichiarare che il capitale e l'interesse maturato sui titoli di quella serie siano immediatamente esigibili;
  • i possessori di almeno il 662/3% dell'ammontare di capitale complessivo dei titoli in essere di quella serie possono invalidare la dichiarazione di accelerazione se l'evento o gli eventi che hanno dato luogo a tale dichiarazione sono stati risolti o non sussistono più.

Questo comunicato non costituisce sollecitazione alla vendita di alcun prestito negli Stati Uniti né in qualunque altro luogo.

***

The Republic of Italy (Aa2/AA/AA) announces that it has introduced collective action clauses (CACs) in the documentation of all New York law governed bonds to be issued after June 16, 2003.

A new registration statement, including a base prospectus describing these CACs, was declared effective by the United States Securities and Exchange Commission on June 13, 2003. A copy of the new registration statement n. 333-106089, including the prospectus describing CACs, can be found on the website of the United States Securities and Exchange Commission at www.sec.gov.

A commitment to adopt CACs had been formalized at the last meeting of the International Monetary and Financial Committee during its last meeting in Washington, DC, on April 12, 2003, where Finance Ministers of EU countries had announced that, by June of this year, those EU countries issuing bonds under foreign jurisdictions would do so including CACs in the documentation (the text of the communiqué is available from the IMF website at http://www.imf.org/external/np/cm/2003/041203.htm -Collegamento a sito esterno ).

Under the new documentation:

  • amendments affecting the reserved matters listed in the bonds of a particular series, including modifications to payment and other important terms, may be made to those bonds with the consent of the holders of 75% of the aggregate principal amount of the outstanding bonds of that series;
  • if any of the events of default described in the bonds of a particular series occurs and is continuing, holders of at least 25% of the aggregate principal amount of those bonds may, by giving written notice, declare the principal and accrued interest on the bonds of that series to be immediately due and payable;
  • holders of at least 662/3% of the aggregate principal amount outstanding of the bonds of that series may rescind a declaration of acceleration if the event or events giving rise to the declaration have been cured or waived.

This announcement is not an offer for sale of any securities in the United States or elsewhere.

 

16/06/2003

Cerca nell'archivio dei comunicati