Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Aste Bot: firmato decreto per migliorarne l'efficienza

Comunicato Stampa del 21/05/2003

Roma, 21 maggio 2003

Aste Bot: firmato decreto per migliorarne l'efficienza

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze informa che il Ministro, Giulio Tremonti, ha firmato un decreto (disponibile sul sito www.tesoro.it, tra gli "ultimi documenti pubblicati") grazie al quale il meccanismo di aggiudicazione dei Bot sarà modificato per migliorarne l'efficienza e tutelare i risparmiatori, proteggendoli dalle conseguenze negative di errori materiali. Tramite la nuova procedura, operativa già dalla prossima asta Bot (27 maggio 2003), le richieste formulate ad un prezzo superiore rispetto al "prezzo massimo accoglibile" non influenzeranno la determinazione del prezzo che deve essere applicato alla clientela (prezzo medio ponderato di aggiudicazione). L'esclusione di tali richieste sarà effettuata automaticamente dal sistema di assegnazione dei titoli. Al fine di consentire all'operatore escluso dall'asta di soddisfare la propria clientela, il Tesoro assegnerà, ad un prezzo non superiore al prezzo massimo accoglibile, la quantità richiesta dall'operatore stesso.

Saranno escluse le richieste formulate ad un prezzo superiore al prezzo massimo accoglibile sulla base delle seguenti modalità:

  1. nel caso di domanda totale superiore all'offerta, sarà determinato il rendimento corrispondente al prezzo medio ponderato delle richieste che, ordinate a partire dal prezzo più elevato, costituiscono la seconda metà dell'importo nominale in emissione; nel caso di domanda totale inferiore all'offerta, sarà determinato il rendimento corrispondente al prezzo medio ponderato delle richieste che, ordinate a partire dal prezzo più elevato, costituiscono la seconda metà dell'importo domandato;
  2. sarà individuato il prezzo massimo accoglibile, corrispondente al rendimento del prezzo medio ponderato di cui al punto 1) decurtato di 25 punti base (1 punto percentuale = 100 punti base).

Il rendimento da considerare è quello lordo, calcolato in regime di capitalizzazione semplice riferita all'anno di 360 giorni.

Le richieste formulate a prezzo superiore rispetto al prezzo massimo accoglibile saranno escluse dalle operazioni di asta. Il prezzo medio ponderato di aggiudicazione sarà quindi determinato decurtando la quantità totale offerta dall'emittente della quantità pari a quella esclusa.

Le offerte escluse saranno soddisfatte ad un prezzo pari al minore tra il prezzo ottenuto sottraendo 10 punti base al rendimento corrispondente al prezzo massimo accolto in asta ed il prezzo massimo accoglibile.

Le offerte escluse perché superiori al prezzo massimo accoglibile non saranno considerate ai fine del calcolo del prezzo minimo accoglibile.

21/05/2003

Cerca nell'archivio dei comunicati