Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeLotta al riciclaggio e all'evasione: incontro internazionale ospitato dal MEF

Comunicato Stampa del 21/11/2002

Roma 21 novembre 2002

Lotta al riciclaggio e all'evasione: incontro internazionale ospitato dal MEF

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze e l'Ufficio Italiano Cambi hanno ospitato oggi, nella sede della Banca d'Italia, un incontro di esperti del Financial Action Task Force (Gafi/Fatf) e del Comitato Affari Fiscali (Cfa) dell'Ocse.

L'incontro, che ha riunito esperti fiscali di 19 paesi dell'Ocse e esperti di "intelligence" finanziaria provenienti da 29 membri del Gafi, fa seguito ai mandati del G7 e di ministeriali Ocse.

In particolare, l'incontro può essere visto come il risultato dell'invito dei Ministri Ocse dello scorso maggio a incoraggiare l'Ocse e il Gafi a rafforzare la cooperazione su questioni di interesse comune, incluso l'attuale progetto sulla lotta alla criminalità fiscale.

Anche se il riciclaggio e i reati fiscali derivano da differenti attività illegali e pongono questioni diverse tra loro, ci sono, tuttavia, analogie tra i metodi utilizzati per l'evasione fiscale e il riciclaggio.

I lavori sono stati aperti da Andrea Manzitti, Capo del Dipartimento delle Politiche fiscali del Ministero dell'Economia. Manzitti ha ricordato il ruolo assunto dall'Italia nel sostenere una sempre maggiore cooperazione tra il Caf e il Gafi/Fatf ai fini della lotta all'evasione fiscale e al riciclaggio. L'incontro si inquadra in un approccio globale al problema, approccio volto a scambiare esperienze comuni e a creare le condizioni per una cooperazione più operativa.

A nome del Ministero dell'Economia, Manzitti ha espresso l'augurio che le riunioni tra esperti fiscali e antiriciclaggio assumano un carattere ricorrente e ha dato la piena disponibilità dell'Italia a ospitarle.

Anti- Money Laundering and tax experts explore issues of mutual interest

Today the Italian Ministry of the Economy and Finances and Ufficio Italiano dei Cambi hosted, in the premises of the Bank of Italy, a meeting of experts from the Financial Action Task Force and the OECD Committee on Fiscal Affairs.

The meeting, which is the fourth in series of joint meetings, brought together tax experts from 19 OECD countries and financial intelligence experts from 29 FATF members; it follows G7 and OECD Ministerial mandates.

In particular, the meeting can be seen as a follow- up to the call by the OECD Ministers last May "to encourage the OECD and Financial Action Task Force to strengthen the co- operation on issues of mutual concern, including the ongoing work on combating tax crimes".

While money laundering and tax crimes involve different types of illegal activities and raise different issues, there are similarities between the methods used for tax evasion and money laundering.

Works have been opened by a welcome address by Andrea Manzitti, head of the Tax Policy Department of the Italian Ministry of the Economy; in his remarks. Mr Manzitti remembered the traditional role played by Italy of sustaining further co- operation between CFA and FATF as a fruitful mean of combating tax evasion and money laundering. The meeting continues along a step- by- step approach, in order to exchange mutual experiences and to set a starting point for practical co- operation.

On behalf of the Italian Ministry of the Economy, Mr. Manzitti has also expressed the wish that the joint meetings between anti- money laundering and tax experts become regular and periodic, and the readiness of Italy to host these regular gatherings.

 21/11/2002

Cerca nell'archivio dei comunicati