Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Corporate governance: conferenza di Richard Posner al Ministero

Comunicato Stampa del 30/10/2002

Roma, 30 ottobre 2002

Corporate governance: conferenza di Richard Posner al Ministero

Il professor Richard A. Posner, giudice della Settima Corte d'Appello degli Stati Uniti, ha tenuto questo pomeriggio una conferenza nella Sala del Parlamentino del Ministero dell'Economia e delle Finanze su "Evoluzione della corporate governance e della regolazione dei mercati finanziari" L'intervento di Posner, considerato uno dei massimi giuristi americano, autore di importanti sentenze come quella sul caso Microsoft, è il primo di un ciclo che il Ministero, insieme alla Scuola superiore di pubblica amministrazione, ha avviato per stimolare il dibattito sui temi dell'economia e del diritto. La prossima conferenza, il 12 novembre, verrà tenuta dal professor Steve Pejovich, dell'Università del Texas sul seguente tema: "Rule of law e crescita economica: cause ed effetti".

Nel suo intervento Posner si è occupato delle patologie sottostanti i recenti scandali finanziari .La lezione degli scandali, secondo Posner, è in breve la seguente:

  1. gli esperti di corporate governance hanno tutti sottostimato l'entità dei comportamenti illegali e mal valutato l'economia dei costi di transazione;
  2. la maggior parte delle correzioni vanno lasciate al mercato che attraverso un sistema di incentivi e di disincentivi è più efficiente del sistema della giustizia;
  3. maggiori e più severi interventi legali non solo non sono necessari ma potrebbero perfino essere dannosi visti i costi che essi imporrebbero al sistema nel suo complesso.

Quanto alle implicazioni per il caso italiano, Posner ha ricordato come, secondo recenti studi svolti nelle università di Harvard e di Yale, l'Italia ha un sistema di corporate governance tra i più avanzati del mondo. È debole invece sul fronte dell'applicazione delle norme tramite il sistema della giustizia. Su questo fronte, secondo il giurista americano, l'Italia può e deve fare molto meglio.

La terapia per prevenire gli scandali finanziari infine dovrebbe fondarsi, secondo Posner, su una giusta combinazione di sanzioni legali e di sanzioni di mercato. Le sanzioni legali sono già piuttosto severe ed efficienti negli Stati Uniti. Quindi è importante che siano le sanzioni di mercato ad agire. E queste sono le migliori candidate al controllo dei comportamenti poiché si fondano sull'interesse economico e quindi sull'efficienza. Le sanzioni legali, per parte loro, sono spesso costose e comunque basate sull'ordine etico e non su quello economico.

Il testo integrale dell'intervento di Posner è disponibile sul sito www.tesoro.it, tra gli ultimi documenti pubblicati.

30/10/2002

Cerca nell'archivio dei comunicati