Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- Modifiche al calendario delle aste dei titoli di stato per il mese di dicembre 2000

Comunicato Stampa del 22/11/2000

Roma, 22 novembre 2000

Modifiche al calendario delle aste dei titoli di stato per il mese di dicembre 2000

Il ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica comunica che, analogamente a quanto avvenuto negli ultimi due anni, il prossimo mese di dicembre sarà caratterizzato da un consistente avanzo di cassa.

Di conseguenza il ricorso al mercato, come annunciato nel "Programma trimestrale di emissione" del 21 settembre scorso, sarà coerente con le contenute esigenze di finanziamento del Tesoro.

In particolare, i B.O.T. a sei mesi e a dodici mesi verranno regolarmente offerti rispettivamente il 12 ed il 22 dicembre, in linea con l'impegno del Ministero del tesoro di garantire un'adeguata liquidità ed efficienza alle negoziazioni dei CCT, la cui cedola sarà determinata dal risultato delle suddette aste. Tuttavia, considerato il livello delle disponibilità liquide in giacenza presso la Banca d'Italia durante il mese di dicembre, la data di regolamento dell'asta del B.O.T. semestrale verrà spostata al 2 gennaio 2001.

Non si terranno, invece:

  • l'asta del C.T.Z. a 18 mesi prevista per il 27 novembre,
  • le aste del C.C.T. e dei B.T.P. a tre e dieci anni previste per il 29 novembre,
  • le aste del B.O.T. a tre mesi ed il CTZ a 2 anni previste per il 12 dicembre,
  • le aste dei B.T.P. a tre, cinque e trenta anni previste per il 14 dicembre,
  • l'asta del C.T.Z. a 18 mesi prevista per il 22 dicembre.

Inoltre, con la pubblicazione del nuovo decreto che regola l'emissione dei B.O.T. nella Gazzetta Ufficiale n. 272 del 21 novembre 2000, gli "Specialisti in titoli di Stato", sin dalla prossima asta, potranno partecipare ad un collocamento supplementare dei B.O.T. a sei mesi. Il quantitativo proposto, al prezzo medio ponderato d'asta, sarà pari, di norma, al 10% della quantità offerta in asta. Tale percentuale potrà essere aumentata dal Tesoro con comunicato stampa in relazione all'esigenza di garantire un adeguato livello di liquidità al comparto sul mercato secondario.

Gli Specialisti, per partecipare al collocamento supplementare, potranno inoltrare le domande secondo le consuete modalità sino alle ore 12 del giorno successivo a quello di svolgimento dell'asta ed il regolamento avverrà lo stesso giorno previsto per l'asta medesima.

22/11/2000

Cerca nell'archivio dei comunicati