Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeTassi effettivi globali medi luglio-settembre 99

Comunicato Stampa del 28/06/1999

Roma, 28 giugno 1999

Tassi effettivi globali medi luglio-settembre 99

Il ministero del Tesoro, del Bilancio e della P.E. ha pubblicato i tassi effettivi globali medi, riferiti ad anno, praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari per il trimestre 1 luglio-30 settembre 1999.

Secondo tali dati continua la tendenza all'abbassamento dei tassi, così come si era verificato nei trimestri precedenti.

In particolare, il tasso relativo ai mutui casa è passato dal 5,09% al 4,92%, con una riduzione dello 0,17 %, per cui il tasso al di sopra del quale gli interessi si considerano usurari è pari al 7,38%( tasso effettivo medio annuo della metà).

Questa ulteriore riduzione renderà ancora più accessibile il ricorso al finanziamento per l'acquisto della prima casa.

Occorre, poi, considerare che i mercati nei quali operano le banche e gli intermediari finanziari si differenziano talvolta in modo significativo in relazione alla natura ed alla rischiosità delle operazioni.

Per tener conto di tali specificità, alcune categorie di operazioni sono evidenziate distintamente per le banche e gli intermediari finanziari.

Le classi d'importo, inoltre vengono indicate anche in euro.

Le banche e gli intermediari finanziari sono tenuti ad affiggere in ciascuna sede o dipendenza aperta al pubblico, in modo facilmente visibile, le tabelle recanti i tassi sopracitati.

RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*)

MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NON

BANCARI, CORRETTE PER LA VARIAZIONE DEL VALORE MEDIO DELLA MISURA SOSTITUTIVA DEL TASSO UFFICIALE DI SCONTO

PERIODO DI RIFERIMENTO DELLA RILEVAZIONE : 1° GENNAIO - 31 MARZO 1999

APPLICAZIONE DAL 1° LUGLIO FINO AL 30 SETTEMBRE 1999

CATEGORIE DI OPERAZIONI APERTURE DI CREDITO IN CONTO CORRENTE (1) (**) ANTICIPI, SCONTI COMMERCIALI E ALTRI FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE EFFETTUATI DALLE BANCHE (2) (**) FACTORING (3) CREDITI PERSONALI E ALTRI FINANZIAMENTI ALLE FAMIGLIE EFFETTUATI DALLE BANCHE (4) ANTICIPI, SCONTI COMMERCIALI, CREDITI PERSONALI E ALTRI FINANZIAMENTI EFFETTUATI DAGLI INTERMEDIARI NON BANCARI (5) (**) PRESTITI CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO (6) LEASING (7) CREDITO FINALIZZATO ALL'AQUISTO RATEALE (8) MUTUI (9) CLASSI DI IMPORTO in milioni di lire (tra parentisi in unità di euro) fino a 10 (5.164,57) oltre 10 (5.164,57) fino a 10 (5.164,57) oltre 10 (5.164,57) fino a 100 (51.645,69) oltre 100 (51.645,69) fino a 10 (5.164,57) oltre 10 (5.164,57) fino a 10 (5.164,57) oltre 10 (5.164,57) fino a 10 (5.164,57) da 10 a 50 (da 5.164,57 a 25.822,84) da 50 a 100 (da 25.822,84 a 51.645,69) oltre 100 (51.645,69) fino a 2,5 (1.291,14) da 2,5 a 10 (da 1.291,14 a 5.164,57) oltre 10 (5.164,57) TASSI MEDI (su base annua) 11,72 8,90 8,06 6,56 7,94 6,58 10,33 23,56 16,72 17,12 12,89 16,71 9,33 7,63 5,69 27,01 16,59 11,06 4,92

AVVERTENZA: AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DEGLI INTERESSI USURARI AI SENSI DELL'ART.2

DELLA LEGGE N.108/96, I TASSI RILEVATI DEVONO ESSERE AUMENTATI DELLA METÀ.

(*) Per i criteri di rilevazione dei dati e di compilazione della tabella si vede la nota metodologica.

(**) I tassi non comprendono la commissione di massimo scoperto che, nella media delle operazioni rilevate, si ragguaglia a 0,43 punti percentuali.

Legenda delle categorie di operazioni

(Decreto del Ministero del Tesoro del 22.9.1998: Istruzioni applicative della Banca d'Italia e dell'Ufficio italiano dei cambi):

  1. Apertura di credito in conto corrente con e senza garanzia.
  2. Banche: finanziamenti per anticipi su crediti e documenti - sconto di portafoglio commerciale;
  3. altri finanziamenti a breve e a medio e lungo termine alle unità produttive private.
  1. Factoring: anticipi su crediti acquistati e su crediti futuri.
  2. Banche: crediti personali, a breve e a medio e lungo termine; altri finanziamenti alle famiglie di consumatori, a breve e a medio e lungo termine.
  1. Intermediari finanziari non bancari: finanziamenti per anticipi su crediti e documenti - sconto di portafoglio commerciale;
  2. crediti personali, a breve e a medio e lungo termine; altri finanziamenti a famiglie di consumatori e a unità produttive private, a breve e a medio e lungo termine.
  1. Prestiti contro cessione del quinto dello stipendio: i tassi si riferiscono ai finanziamenti erogati ai sensi del D.P.R. n. 180 del 1950 o secondo schemi contrattuali ad esso assimilabili.
  1. Leasing con durata fino e oltre i tre anni.
  2. Credito finalizzato all'acquisto rateale di beni di consumo.
  3. Mutui a tasso fisso e variabile con garanzia reale.
 28/06/1999

Cerca nell'archivio dei comunicati