Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- riunione al tesoro sull'usura

Comunicato Stampa del 28/06/1997

Roma, 28 giugno 1997

RIUNIONE AL TESORO SULL'USURA

Ieri, si è tenuta presso il Ministero del Tesoro una riunione alla quale hanno partecipato tutte le fondazioni operanti in Italia per la prevenzione del fenomeno dell'usura.

Alla riunione, svoltasi sotto la presidenza del dott. Costantino LAURIA, Direttore Generale del Servizio Antiriciclaggio del Ministero del Tesoro, sono intervenuti anche il Commissario Straordinario del Governo per le misure antiracket dott. Mario ROSSI ed il Prof. Armando Mengali, coordinatore del gruppo di lavoro antiusura istituito presso lo stesso Ministero.

Argomento principale della riunione è stato il regolamento relativo al fondo di prevenzione del fenomeno dell'usura previsto dall'art. 15 della legge 7.3.1996 n.108, anche se nel corso della riunione non sono mancate richieste di chiarimenti, rivolte al dott. Rossi, in merito al regolamento concernente il fondo di solidarietà di cui all'art. 14 della citata legge n. 108/1996.

Padre Rastrelli, presidente della Consulta Nazionale Fondazioni Antiusura ha ringraziato il Presidente Ciampi per l'impegno profuso nel cercare di dare sollecita attuazione al Fondo di prevenzione che non è ancora riuscito a decollare per difficoltà obiettive riconducibili alla complessa procedura imposta dalla legge per l'emissione del regolamento di gestione.

Padre Rastrelli ha poi richiamato l'attenzione dei presenti sul ruolo fondamentale che la legge n.108/1996 ha inteso affidare in particolare alle Fondazioni; ruolo che non deve limitarsi alla solidarietà nei confronti delle persone a rischio di usura, ma deve comprendere, più in generale, l'educazione delle coscienze con riguardo al fenomeno dell'indebitamento.

Il dott. Lauria, dopo aver salutato gli intervenuti alla riunione, ricordando che tutti i provvedimenti emessi dal Ministero del Tesoro nella materia sono stati sempre predisposti sulla base anche dei suggerimenti forniti dalle categorie interessate, ha illustrato il contenuto del regolamento del fondo di prevenzione ed ha fornito i chiarimenti richiesti circa i quesiti relativi ad alcuni aspetti specifici (quali l'individuazione dei criteri di meritevolezza di cui le Fondazioni debbono tener conto ai fini della concessione delle garanzie e le spese di gestione del fondo antiusura). Ha fatto, inoltre, presente che si tratta di questioni la cui soluzione rientra nella competenza della Commissione di gestione del fondo, non ancora costituita, e che pertanto esse verranno portate all'attenzione della Commissione stessa, non appena questa entrerà in funzione, perché si possa deliberare sin dalle prime sedute.

28/06/1997

Cerca nell'archivio dei comunicati