Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

- autocertificazione invalidi civili

Comunicato Stampa del 11/11/1997

Roma, 11 novembre 1997

AUTOCERTIFICAZIONE INVALIDI CIVILI

Il Ministero del Tesoro, tra l'agosto e la fine di novembre dello scorso anno, ha promosso un'indagine straordinaria per accertare la sussistenza dello stato di invalidità nei confronti dei beneficiari dei trattamenti economici previsti per gli invalidi civili. Furono allo scopo inviati agli oltre 1.400.000 titolari di pensione modelli prestampati per autocertificare il proprio stato di invalidità.

Il termine per l'invio al Tesoro delle autocertificazioni era fissato per il 30 novembre del 1996. Secondo le disposizioni della legge 425 del 1996, era prevista la sospensione delle pensioni per quanti non avessero provveduto a tale adempimento. Rispetto a quella scadenza sono risultati inadempienti circa 91.000 invalidi civili, e quindi per questi sarebbe scattata a partire dal corrente mese la sospensione del pagamento delle pensioni, come già comunicato singolarmente a tutti gli interessati dal Tesoro.

Tuttavia, in considerazione dell'elevato,numero di autocertificazioni o di giustificazioni che gli interessati stanno inviando oltre i termini stabiliti alla Direzione Generale dei Servizi Vari e delle Pensioni di Guerra del Ministero del tesoro, e al fine di ridurre al minimo i disagi conseguenti alla sospensione dei pagamenti, il Ministero del tesoro ha disposto il ripristino dell'erogazione dell'ultima rata del 1997.

In conseguenza di questo provvedimento straordinario, tale rata potrà essere riscossa dagli interessati a decorrere dal 10 dicembre 1997, anziché nell'ordinaria scadenza del 28 novembre.

Per quanti non avranno presentato la documentazione richiesta entro il 18 novembre c.a., scatterà la sospensione per la rata del primo bimestre del 1998. Per coloro invece che provvederanno all'invio della documentazione entro il 31 dicembre (ultima scadenza utile), il ripristino del trattamento economico, compresi gli arretrati, avverrà con il secondo bimestre del 1998. Il Ministero disporrà la revoca dei trattamenti nei confronti degli invalidi che non presenteranno la giustificazione richiesta.

Si ricorda infine che la documentazione dovrà essere indirizzata al Ministero del tesoro – Direzione Generale dei Servizi Vari e delle Pensioni di Guerra – Settore autocertificazioni – Via Casilina, 3 – 00182 Roma.

Sono, inoltre, attive da settembre due linee telefoniche dedicate alle informazioni agli utenti: 06/7026956 oppure 06/7027863 (lunedì-venerdì dalle ore 8 alle ore 17).

11/11/1997

Cerca nell'archivio dei comunicati