Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

25 novembre - 10 dicembre
16 giorni di attivismo contro la violenza di genere

 

“Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio? una città, un paese, un mondo non violento?”.

Mahatma Gandhi
 

Sono partiti il 25 novembre, data della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, i “16 giorni di attivismo contro la violenza di genere” per promuovere la prevenzione e l’eradicazione di tutte le forme di violenza contro le donne e le ragazze.

La campagna, che si svolge ogni anno in tutto il mondo, si concluderà il 10 dicembre in occasione della Giornata internazionale dei diritti umani, per sottolineare in questo modo che la violenza di genere costituisce una violazione dei diritti umani.

In tale contesto, l’ONU nel 2015 ha lanciato la campagna “UNiTE by 2030 to End Violence Against Women”, con l’obiettivo di promuovere nella società civile la sensibilizzazione sul tema, invitare all’attivismo rispetto al superamento del problema, nonché condividere le conoscenze e le esperienze acquisite per la prevenzione e l’eradicazione della violenza sulle donne e le ragazze.

La campagna ONU, nota comunemente come “Orange the world”, ha nell’arancione – colore che simboleggia un futuro luminoso e ottimista, libero da questo tipo di violenza – il filo conduttore che lega le varie iniziative ed eventi. Per tale motivo i sedici giorni di attivismo sono noti anche come “orange days”.

Il Ministero dell’economia e delle finanze attesta l’adesione e il coinvolgimento della propria comunità professionale agli obiettivi di sensibilizzazione sociale della campagna ONU lanciando l’iniziativa
#orangetheMEF
.

Per tutti i 16 giorni di mobilitazione la facciata principale del Palazzo delle finanze si illuminerà simbolicamente di arancione. L’accensione delle luci è avvenuta alle 17:30 del 25 novembre in diretta sui canali social del Ministero (Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter, Telegram).

In occasione di questa iniziativa – su impulso del Comitato Unico di Garanzia del MEF e in attuazione del Protocollo d’intesa sottoscritto il 21 maggio 2020 dalla Ministra per le pari opportunità e la famiglia e la Rete Nazionale dei Comitati Unici di Garanzia – viene data evidenza nella home page del sito istituzionale del MEF, in maniera permanente, al numero antiviolenza 1522.

Inoltre, in questa pagina ogni giorno fino al 10 dicembre saranno riportati dati, riflessioni, articoli di approfondimento, notizie e interviste per informare e sensibilizzare sulla tematica della violenza sulle donne, resa ancora più grave dalla situazione pandemica.

La parità di genere per contrastare la violenza sulle donne e far ripartire l’economia.

 Video pillole, interviste

Come nella prassi internazionale degli orange days, il personale del MEF ha testimoniato la propria partecipazione ritraendosi con un riferimento al colore arancione.

#orangetheMEF – Uniti e vicini contro la violenza sulle donne (25 novembre-10 dicembre)
 

 Una citazione al giorno

  1. “Combatti per le cose a cui tieni, ma fallo in un modo che induca gli altri a unirsi a te”. (Ruth Bader Ginsburg)
  2. “Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella zona grigia in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi”. (Rita Levi-Montalcini)
  3. “I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne è un obbligo dell’umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il progresso di tutta l’umanità”. (Kofi Annan)
  4. “Nessuno, di fronte alle donne, è più arrogante, aggressivo e sdegnoso dell’uomo malsicuro della propria virilità”. (Simone de Beauvoir)
  5. “Solo un piccolo uomo usa violenza sulle donne per sentirsi grande”. (Anonimo)
  6. “Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi; è l’indifferenza dei buoni”. (Martin Luther King)
  7. “Rinchiudere la propria sofferenza significa rischiare che ti divori dall’interno”. (Frida Kahlo)
  8. “La violenza non è forza ma debolezza, né mai può essere creatrice di cosa alcuna, ma soltanto distruggerla”. (Benedetto Croce)
  9. “Possiamo essere liberi solo se tutti lo sono”. (Hegel)
  10. “La violenza, sotto qualunque forma, si manifesti, è un fallimento”. (Jean-Paul Sartre)
  11. “Se ciò che io dico risuona in te, è semplicemente perché siamo entrambi rami di uno stesso albero”. (William Butler Yeats)
  12. “La scuola e le altre attività in cui si esplica la crescita della persona devono essere in prima fila contro ogni forma di violenza, pregiudizio e discriminazione”. (Sergio Mattarella)
  13. “L’istruzione e il conferimento di poteri alle donne nel mondo non possono che condurre a una vita più altruista, tollerante, giusta e pacifica per tutti”. (Aung San Suu Kyi)
  14. “Senza le doti della donna la vocazione umana non può essere realizzata”. (Papa Francesco)
  15. “La libertà delle persone è pari alla loro intelligenza nel volerla e al loro coraggio nel prenderla”. (Emma Goldman)
  16. “Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio? una città, un paese, un mondo non violento?”. (Mahatma Gandhi)

 Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.