Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeRiapertura via sindacato del BTP a 50 anni: dettagli del collocamento

Comunicato Stampa N° 135 del 10/07/2019

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i dettagli dell’operazione di riapertura via sindacato del BTP a 50 anni con cedola 2,80% e scadenza 1° marzo 2067.

Hanno partecipato all’operazione circa 200 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 17 miliardi di euro. Gli investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo sono stati i principali sottoscrittori con una quota superiore al 35% (in particolare circa il 32% è andato a fondi pensione e assicurazioni mentre circa il 3% è stato assegnato a banche centrali e istituzioni governative). I fund manager si sono aggiudicati circa il 31% dell’emissione, mentre circa il 21% è stato sottoscritto da banche. Infine, agli hedge fund è stato allocato circa il 13%.

La partecipazione al collocamento del titolo, in termini di provenienza geografica, è stata estremamente diversificata ed ha visto una presenza preponderante di investitori esteri (circa l’84%) rispetto a quelli domestici (circa il 16%). Tra gli investitori esteri, più di un terzo del collocamento è stato assegnato ad investitori tedeschi (circa il 35%). Una quota importante è stata allocata ad investitori residenti in Gran Bretagna (circa il 22%). Il resto del collocamento è stato distribuito in larga parte in Europa continentale (circa il 17%), ed in particolare in Francia (4,9%), nei paesi scandinavi (4,3%), in Svizzera (3,6%), in Spagna (2,4%) e presso altri paesi europei per il restante 2,2%. Al di fuori dell’Europa, gli investitori statunitensi si sono aggiudicati circa l’8% dell’emissione, mentre il restante 2% dell’ammontare complessivamente emesso è stato collocato presso investitori asiatici.

La transazione è stata effettuata tramite la costituzione di un sindacato di collocamento composto da Citigroup Global Markets Ltd, Deutsche Bank A.G., Goldman Sachs Int. Bank e UniCredit S.p.A., che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato sono stati coinvolti come co-lead manager dell’operazione.

Roma 10/07/2019
EN

Cerca nell'archivio dei comunicati