Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanze Risultati dell’emissione del nuovo BTP€i a 10 anni

Comunicato Stampa N° 66 del 12/03/2014

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i risultati dell’emissione della prima tranche del nuovo BTP€i a 10 anni indicizzato all’inflazione dell’area euro, con esclusione dei prodotti a base di tabacco. Il nuovo titolo ha scadenza 15 settembre 2024, godimento 15 marzo 2014 e tasso annuo 2,35%, pagato in due cedole semestrali. Il regolamento dell’operazione è fissato per il 19 marzo p.v.
L’importo emesso è stato pari a 4,5 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato al prezzo di 99,755, corrispondente ad un rendimento lordo annuo all’emissione del 2,39%.
Il collocamento è stato effettuato mediante sindacato, costituito da cinque lead managers, Banca IMI S.p.A., Barclays Bank PLC, Citigroup Global Markets Ltd., Goldman Sachs Int. Bank e Société Générale Inv. Banking e dai restanti Specialisti in titoli di Stato italiani in qualità di co-lead.
Con successivo comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze sarà specificata la composizione della domanda.

Questo documento non può essere distribuito, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d'America, Australia, Canada o Giappone. Questo documento (e le informazioni in esso contenute) non contiene e non costituisce un'offerta di vendita o un’offerta di acquisto di strumenti finanziari negli Stati Uniti d'America, Australia, Canada o Giappone o in altre giurisdizioni dove tale offerta sarebbe illegale. Gli strumenti finanziari a cui viene fatto riferimento non sono stati e non saranno registrati ai sensi del U.S. Securities Act of 1933, come modificato (il “Securities Act”) e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d'America o a U.S. persons, salvo il caso in cui siano registrati ai sensi del Securities Act o sulla base di esenzioni applicabili ai sensi del Securities Act. Tali strumenti finanziari non saranno oggetto di alcuna offerta pubblica negli Stati Uniti d'America.

Roma 12/03/2014
EN

Cerca nell'archivio dei comunicati