Ti trovi in:

Ministero dell'economia e delle finanzeseduta cipe

Comunicato Stampa del Thu Dec 18 09:00:00 CET 1997

Roma, 18 dicembre 1997

SEDUTA CIPE

Si è riunito in data odierna, presso il Ministero del Tesoro, Bilancio e della Programmazione Economica, il Cipe, (Comitato interministeriale per la Programmazione Economica) presieduto dal Ministro Carlo Azeglio Ciampi.

Nella seduta sono stati approvati i seguenti punti all'ordine del giorno:

° Adempimenti per la trasformazione in S.p.A. dell'Ente Poste. Il Cipe, presente il Ministro delle Comunicazioni Antonio Maccanico, ha dato il via libera alla trasformazione in S.p.A. dell'Ente Poste, che è fissata al 28 febbraio 1998 in occasione della prima Assemblea dei soci, secondo quanto previsto dalla direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri approvata lo scorso 14 novembre recante le "Linee guida per il risanamento dell'Ente Poste Italiane" Prima dell'Assemblea dovranno essere acquisiti alcuni elementi quali il preconsuntivo dell'Ente per l'esercizio 1997 e la definizione delle partite debitorie e creditorie tra EPI e Ministero del Tesoro. Secondo l'iter previsto, il piano d'impresa dell'Ente è stato presentato entro i termini del 30/11/97 ed è attualmente all'esame del Ministero del Tesoro. La Società per Azioni, dunque, sarà operativa dal 1° marzo 1998.

° Tariffe Autostradali. Entro il 31 dicembre 1997 era stato fissato il termine per la stipula delle nuove convenzioni tra la Sicietà Autostrade e le società concessionarie, in modo che le nuove tariffe avessero decorrenza dal gennaio del 1998. Data la complessità dell'istruttoria per il rinnovo di tutte le convenzioni, è stato deliberato un differimento del termine di stipula al 30 giugno 1998.

° Attivazione mutui 3.000 miliardi per aree depresse. Il Cipe ha consentito l'attivazione di mutui per 3.000 miliardi, prima quota di assegnazioni a favore di amministrazioni centrali e regionali per la realizzazione di grandi opere infrastrutturali di competenza dei Ministeri e delle Regioni, patti territoriali e contratti di programma, iniziative nel settore della ricerca e interventi a favore della montagna. Tali mutui sono previsti dalle leggi 488/92, 85/95, 341/95, 641/96 e 135/97. Verrà data priorità alle opere ad immediata appaltabilità, a quelle di completamento previste nei decreti blocca-cantieri e agli interventi nelle zone terremotate dell'Umbria e delle Marche. Dovrà anche essere assicurata la messa a disposizione delle risorse per strade provinciali, lavori socialmente utili e ordinanze della Protezione Civile.

° Aggiornamento contratti di programma e contratto di area di Crotone. Il Cipe ha approvato un aggiornamento del contratto di programma Autocomponentistica nel Mezzogiorno, correlato ai contratti di programma FIAT, (34 iniziative in diverse regioni). Gli investimenti previsti - un totale di 559 miliardi di cui 309 a carico dello Stato ed una ricaduta in termini occupazionali di 3.373 addetti, di cui 1.887 nuovi occupati - aumentano così a circa 579 miliardi, di cui 300 a carico dello Stato. L'occupazione salirebbe a 3.780 unità, di cui 2.241 di nuova assunzione. Aggiornato anche il contratto d'impresa Complasint, con variazione da 93 a circa 99 miliardi e invarianza dell'onere per lo Stato (47,850 mld).

Informativa è stata infine data al Cipe sullo stato di attuazione del contratto d'area di Crotone. E' stata prevista l'estensione dell'area interessata dal contratto ai Comuni di Cutro, Isola di Capo Rizzuto e Melissa.

° Assegnazione 28 miliardi per attività '98 dell'IPI. Al Ministero dell'Industria sono stati assegnati circa 28 miliardi da trasferire all'Istituto per la Promozione Industriale (facente capo al Ministero stesso) per il programma relativo al 1998, approvato lo scorso 18 novembre dall'assemblea dei soci.

° Finanziamento per Regione Sicilia, Porto di Palermo. Sono stati assegnati in via definitiva circa 18 miliardi alla Regione Sicilia per il finanziamento del progetto dei lavori di rettifica della banchina e approfondimento dei fondali del Porto di Palermo.

° Il Cipe ha inoltre deliberato l'assegnazione al Ministero dei Trasporti della somma di 5 miliardi per la progettazione esecutiva del ripristino della linea ferroviaria Sicignano - Lagonegro, ha approvato un piano di intervento in edilizia scolastica per 200 miliardi in Regioni situate in aree "obiettivo 1", e concordato con le Regioni stesse. Infine sono stati approvati interventi in edilizia sanitaria nella Regione Campania per circa 44,5 miliardi, per finanziare 4 progetti nel quadro della lotta all'AIDS.

Thu Dec 18 09:00:00 CET 1997

Ricerca

Esplora