Ti trovi in:

Al MEF giornata di analisi e confronto con operatori sul Transfer Pricing

Roma, 08 maggio 2018 - Si è svolto oggi al Ministero dell’Economia e Finanze un incontro con gli operatori per discutere dei commenti e dei contributi pervenuti nell’ambito della consultazione pubblica sul pacchetto di misure sui “prezzi di trasferimento”. La consultazione pubblica si è chiusa il 21 marzo scorso.

Il tavolo di confronto si è focalizzato sulle ipotesi di modifica allo schema di Decreto Ministeriale ed allo schema di Provvedimento Direttoriale pubblicati in bozza a Febbraio 2018 sul sito del MEF. I rappresentanti del Ministero dell’ Economia e delle Finanze, dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza hanno analizzato con gli ‘addetti ai lavori’ le modifiche allo studio, emerse dalla consultazione, ivi inclusi l’inserimento di elementi specifici per la determinazione dei prezzi di trasferimento di servizi infragruppo a basso valore aggiunto, l’aggiornamento delle misure sugli oneri documentali in materia di transfer pricing ed il procedimento per eliminare la doppia imposizione conseguente a rettifiche effettuate da altri Paesi con i quali è in vigore un trattato per evitare la doppia imposizione.

Il Vice Ministro Luigi Casero commentando l’iniziativa ha posto l’accento sul metodo di lavoro adottato, basato su un coordinamento interno tra le diverse componenti dell’amministrazione finanziaria ed un confronto trasparente con gli operatori. È anche fondamentale, ha precisato Casero, che sia garantita l’implementazione delle riforme nei comportamenti sul territorio, nelle realtà a diretto contatto con i contribuenti. Per questo in merito al transfer pricing partirà dal prossimo mese una intensa attività di formazione dei verificatori dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza.

Il Capo della Divisione Contribuenti dell’Agenzia delle Entrate, Paolo Valerio Barbantini, ha illustrato i contenuti dello schema di provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate nell’ambito delle misure relative alla disciplina dei prezzi di trasferimento, provvedimento che conterrà e valorizzerà anche i contributi pervenuti durante la consultazione pubblica. Inoltre, Barbantini ha sottolineato che – sempre nell’ottica della valorizzazione dei contributi giunti dagli operatori – l’Agenzia delle Entrate provvederà a predisporre una o più circolari che andranno a integrare anche gli aspetti più tecnici dei documenti oggetto della consultazione.

Raffaele Russo, senior advisor del Ministro Padoan e coordinatore del gruppo di lavoro, ha illustrato le fasi successive del progetto che prevedono in tempi brevi la pubblicazione del decreto ministeriale e del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate. Quando le misure saranno diventate operative, ha concluso Russo, l’Italia avrà una legislazione in materia di transfer pricing tra le più avanzate al mondo.

Fotogallery

Giornata di analisi e confronto con operatori sul Transfer Pricing

Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora