Ti trovi in:

730 Precompilato - 2015

Dal 15 aprile 2015, l'Agenzia delle Entrate, utilizzando le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria e quelle inviate da soggetti pubblici e privati (datori di lavoro, enti previdenziali, banche e assicurazioni), ha messo a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati la dichiarazione dei redditi già compilata in alcune sezioni, comprese alcune spese deducibili e detraibili; in pratica, un modello 730 che può essere accettato dal contribuente così com'è, oppure modificato e/o integrato prima dell'invio. Tutte le informazioni su pagamenti e rimborsi e su quali dati contiene la dichiarazione precompilata sono disponibili sul sito info730.agenziaentrate.gov.it.
I contribuenti possono accedere all'area riservata del sito e controllare la loro dichiarazione 730 precompilata.
Per accedere al 730 precompilato occorre essere in possesso del Pin di Fisconline o quello dispositivo dell'Inps, oppure la Carta Nazionale dei servizi. Per altre informazioni – anche per ottenere il Pin di Fisconline - consultare la pagina "Verifica se hai bisogno di abilitarti" della sezione "I passi da seguire".
Nella stessa area telematica è possibile:

  1. visualizzare la dichiarazione;
  2. accettarla e inviarla senza modifiche;
  3. modificarla (inserendo, per esempio, le spese mediche o altri redditi);
  4. inviarla dopo averla modificata.

Il contribuente può accedere alla propria dichiarazione 730 precompilata (per accettarla, eventualmente modificarla, inviarla) anche tramite il proprio sostituto di imposta che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato. In questi casi, occorre consegnare al sostituto d'imposta o all'intermediario un'apposita delega per l'accesso alla dichiarazione.
Il contribuente che riceve la dichiarazione dei redditi pre-compilata non è obbligato ad utilizzarla. Può, infatti, presentare il modello 730 o il modello Unico persone fisiche con le modalità ordinarie. Se lo si vuole utilizzare, il modello 730 precompilato va presentato entro il 23 luglio, sia nel caso di presentazione diretta all'Agenzia delle Entrate sia nel caso di presentazione al sostituto d'imposta oppure al Caf o al professionista.
Sono 20.442.683 gli italiani per i quali l’Agenzia ha predisposto il 730 precompilato: si tratta dei 18.007.622 contribuenti che nel 2014 avevano presentato il 730 e dei 2.435.061 che, pur avendo optato lo scorso anno per il modello Unico, sono in possesso dei requisiti per la nuova dichiarazione precompilata.

L’agenda del 730 precompilato

Ecco i principali appuntamenti del nuovo sistema

1 maggio 2015: E' possibile modificare e inviare le dichiarazioni 730 all'Agenzia delle Entrate direttamente tramite il sito dell’Agenzia stessa

23 luglio 2015: Scade il termine per la presentazione della dichiarazione 730 precompilata (e del 730 ordinario)

30 settembre 2015: Scade il termine per presentare il modello Unico PF/2015 (correttiva nei termini), necessario nel caso di integrazione della dichiarazione che comporta un minor credito o un maggior debito

25 ottobre 2015: Scade il termine per presentare un nuovo 730/2015 integrativo, possibile nel caso in cui l'integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un'imposta invariata

10 novembre 2015: Scade il termine per presentare un nuovo 730/2015 rettificativo, nel caso di errore da parte del sostituto d'imposta, del Caf o del professionista.

Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora