Benvenuto sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, conosciuto anche come Portale mef

Contenuto principale

BTP Futura, un nuovo strumento per sostenere il Paese

BTP Futura è un nuovo titolo di Stato destinato unicamente ai risparmiatori individuali, famiglie o gestori di patrimoni privati che sarà emesso dallo Stato per la prima volta da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio, salvo chiusura anticipata, con le prime 3 giornate comunque garantite per la sottoscrizione.
Come dichiara il suo nome, BTP Futura guarda all’Italia di domani.

Chi acquista questo nuovo titolo, oltre a mettere a reddito nel medio termine i propri risparmi in modo semplice, contribuisce attivamente a finanziare le spese per la ripresa dopo l’emergenza Covid-19, sostenendo il sistema sanitario nazionale, le famiglie e le imprese italiane, tutelando l’occupazione nonché fornendo alle amministrazioni locali risorse e prestiti per affrontare l’emergenza.

Coerentemente con questo obbiettivo – contribuire al rilancio dell’Italia – BTP Futura offre un “premio fedeltà” molto particolare ai suoi sottoscrittori. Per chi acquista il titolo nei giorni di emissione e lo detiene fino a scadenza, è previsto un “premio fedeltà” che si aggiunge all’ultima cedola e che è pari al tasso medio di crescita annuale del PIL nazionale registrato dall’ISTAT durante la vita del titolo, con un minimo garantito dell’1% e fino ad un massimo del 3% del capitale sottoscritto.

A piè di pagina sono disponibili tutte le comunicazioni ufficiali sul Titolo.

Le caratteristiche del BTP Futura

  • Durata 10 anni
  • Tassi fissi predeterminati crescenti nel tempo in 3 step (1°-4° anno, 5°-7° anno, 8°-10° anno)
  • Premio fedeltà pari alla crescita media del PIL nominale annuo durante la vita del titolo (1% minimo-massimo 3%)
  • Rimborso unico a scadenza Tassazione agevolata: 12,5%% sui rendimenti ed esenzione in caso di successione
  • Nessuna commissione all’acquisto durante il collocamento

Una struttura semplice e innovativa con tassi fissi crescenti nel tempo

BTP Futura avrà una struttura cedolare semplice e innovativa pensata per premiare i risparmiatori che lo deterranno fino alla scadenza. Le cedole saranno infatti calcolate in base a dei tassi annui prefissati e crescenti nel tempo (con il meccanismo cosiddetto “step-up”).

Le cedole, pagate con cadenza semestrale, verranno calcolate in base ad un dato tasso cedolare fisso per i primi 4 anni, che aumenterà una prima volta per i successivi 3 anni e una seconda volta per gli ultimi 3 anni di vita del titolo prima della scadenza.

I tassi cedolari prefissati e crescenti nel tempo sono stati comunicati il 3 luglio:

  • 1,15% dal 1° al 4° anno;
  • 1,30% dal 5° al 7° anno;
  • 1,45% dall’8° al 10° anno

Potranno essere rivisti – ma solo al rialzo – al termine del collocamento, in base alle condizioni di mercato esistenti alla chiusura dell’operazione e saranno comunicati in questa pagina. In particolare potranno essere oggetto di revisione al rialzo i tassi cedolari del secondo e terzo triennio.

BTP Futura: dal 6 al 10 Luglio 2020 salvo chiusura anticipata. Step 1 (1°-4° anno): 1,5%, Step 2 (5°-7° anno): 1,30%, Step 3 (8°-10° anno): 1,45%.
Questo video non genera cookie di terze parti.
 

Con BTP Futura i rendimenti sono soggetti, come tutti i Titoli di stato, a una tassazione agevolata al 12,50% e all’esenzione fiscale nel caso di successione.

Il titolo potrà essere ceduto anche prima della scadenza, alle condizioni di mercato. La struttura con cedole fisse crescenti nel tempo rende il titolo meno soggetto a riduzione del valore di mercato in caso di futuro rialzo dei tassi di interesse, rispetto a un normale BTP con cedole fisse di pari scadenza.

Al titolo verrà fornita adeguata liquidità sul mercato secondario in modo da consentire ai risparmiatori di poter vendere o acquistate il titolo durante la sua vita in ogni condizione di mercato.

Un titolo che premia la fiducia sulla ripresa dell’Italia

Per chi acquisterà nei giorni di collocamento, fra il 6 e il 10 luglio (salvo chiusura anticipata) e terrà il titolo fino a scadenza è previsto un premio fedeltà che sarà pari al tasso medio annuo della crescita economica nazionale registrata dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo.

Il premio fedeltà rifletterà la crescita economica nazionale, in coerenza con gli obiettivi del titolo. Il premio – corrisposto soltanto a chi acquisterà il titolo nei giorni di emissione e lo deterrà fino a scadenza – avrà infatti un valore minimo garantito pari all’1% del capitale investito, ma potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo.

La serie dei tassi minimi garantiti di questa emissione di BTP Futura sarà comunicata venerdì 3 luglio, a ridosso dell’emissione.

Non sono previsti tetti o riparti: la domanda, a partire da un lotto minimo di 1.000 euro, sarà infatti completamente soddisfatta, salvo facoltà da parte del Ministero dell’economia e delle finanze di chiudere anticipatamente l’emissione come sarà comunicato su questa pagina.

In banca, alla posta o anche via home banking, senza commissioni

Il collocamento avrà luogo sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso due banche dealers, Banca IMI S.p.A e Unicredit S.p.A., e due banche co-dealers, Banca Akros S.p.A. e Banca Sella Holding S.p.A.

In questo modo BTP Futura potrà essere acquistato attraverso gli stessi canali utilizzati dai risparmiatori retail per il BTP Italia rivolgendosi al proprio referente in banca o presso l’ufficio postale, ovunque si detenga un conto titoli, oppure online attraverso il proprio sistema di home banking se abilitato al trading.

Il codice ISIN per ricercare il titolo è IT0005415283.

Si tratta di un ISIN “speciale” che identificherà il titolo durante il periodo di collocamento semplificando il riconoscimento della titolarità al premio di fedeltà per coloro che deterranno il BTP Futura fino alla scadenza. Al momento dell’eventuale vendita dei titoli sul mercato secondario, a partire dalla data di regolamento in poi (14 luglio), il codice ISIN “speciale” verrà sostituito dal codice ISIN “regolare”.

Anche in questo caso, come nel BTP Italia, il titolo sarà emesso ad un prezzo alla pari (100) e non verranno applicate commissioni.

Per tenere conto delle attuali circostanze e per favorire la massima partecipazione dei risparmiatori, saranno garantite comunque 3 intere giornate di apertura del collocamento.

Il responsabile del Debito Pubblico al Dipartimento del Tesoro spiega il nuovo BTP Futura

La campagna di comunicazione istituzionale del BTP Futura

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze in collaborazione con il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri, ha curato la campagna di comunicazione tesa a far conoscere le caratteristiche del nuovo Titolo di Stato, le date e le modalità con cui sottoscriverlo. La campagna informativa è promossa attraverso molteplici strumenti di comunicazione, tv, radio, stampa e web, e sarà diffusa dal 23 giugno al 10 luglio.

Lo spot del nuovo titolo di Stato BTP Futura
 
Presentazione della campagna di comunicazione del BTP Futura
 
Alessandra De Marco della Direzione Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio, spiega la campagna di comunicazione del BTP Futura, realizzata dal MEF e dal DIE

Comunicazioni ufficiali del BTP Futura

Contatti

Ulteriori informazioni possono essere richieste a: btpfutura@mef.gov.it

 Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.